Protesi Mobile e semi-mobile a Verona | Soluzioni Dentali Srl

Protesi mobile

Che cosa si intende per protesi rimovibile?

La protesi rimovibile – o protesi mobile – è un tipo di protesi dentaria che può essere rimossa e reinserita dal paziente all’interno del proprio cavo orale in autonomia e senza il supporto di un odontoiatra. Le protesi mobili consentono di sostituire denti mancanti con elementi artificiali che permettono di riacquistare le caratteristiche, sia estetiche che funzionali, dei denti naturali.

Dentiera soluzioni dentali

Quanti tipi di dentiere ci sono?

Esistono fondamentalmente due tipologie di protesi mobili principali:

Le protesi mobili
Le protesi semi-mobili

Protesi mobile

La protesi mobile, comunemente conosciuta come “dentiera”, è un apparecchio mobile che può essere rimosso per l’igiene orale e la sua manutenzione.
Esistono anche due tipi di dentiere, parziali e totali. Quando abbiamo una dentiera parziale, la stessa viene mantenuta in posizione grazie ad alcuni ganci che vengono posizionati sui denti naturali adiacenti o su impianti fissi preesistenti. Quando invece abbiamo una dentiera totale sostituisce interamente l’arcata dentale, poggiando direttamente sulle gengive del paziente.
L’osso con il tempo tende a ridursi e questo può comportare la riduzione dell’aderenza e della stabilità della protesi. È per questo motivo che periodicamente si effettua la cosiddetta ribasatura della protesi, ovvero il procedimento con cui si ripristina la base della protesi stessa, al fine di colmare gli spazi che, con il tempo, si sono creati a seguito delle modifiche dei tessuti o dell’osso.

Protesi semi-mobile

La protesi semi-mobile e un apparecchio costituito da due parti: una parte fissa (il ponte) e una parte mobile sulla quale sono presenti gli elementi dentari rimovibili.
Questa soluzione viene spesso adottata quando non è possibile fare un impianto fisso.

Quanto dura una protesi dentale mobile?

La durata di una protesi dentale mobile è di circa 5 anni nel 95 per cento dei casi.
La protesi può durare anche per più tempo se il paziente cura in maniera corretta la propria igiene orale ed effettua periodicamente la ribasatura. Solitamente, però, dopo circa 5 anni la resina che compone la parte inferiore della protesi tende a deteriorarsi e si rende necessaria la sostituzione della stessa.

Come si pulisce una dentiera?

pulire la dentiera soluzioni dentali

Pulire la dentiera è un’attività quotidiana fondamentale per evitare la proliferazione di batteri e micro-organismi all’interno del cavo orale.
Ma non è sufficiente prendersi cura soltanto della dentiera. Per garantire una corretta igiene orale è necessario pulire anche la lingua, le gengive e il palato prima di indossare nuovamente la dentiera.
Queste zone possono essere lavate con un semplice spazzolino dalle setole molto morbide, in modo da rimuovere la placca e stimolare i tessuti molli come gengive e lingua.
Il metodo più tradizionale per pulire le protesi dentarie consiste nell’utilizzo di compresse effervescenti igienizzanti, da sciogliere in un apposito contenitore nel quale si deve poi inserire anche la dentiera per circa 20 minuti. Questa operazione deve essere effettuata ogni giorno prima di indossare le protesi.
È molto importante evitare l’utilizzo di prodotti che possano danneggiare la protesi, come detergenti granulari o troppo aggressivi come il dentifricio.

Come ci si abitua alla dentiera?

Abituarsi alla dentiera non è sempre facile in quanto cambia totalmente le sensazioni che si provano all’interno della propria bocca, ad esempio andando a reinserire denti persi da molto tempo.
I consigli che i nostri specialisti danno frequentemente ai nostri pazienti si possono riassumere in questo modo:

  1. Continuare ad indossare la dentiera: la continuità è fondamentale per abiutare la propria bocca alla novità.
  2. Esercitare la masticazione: durante i pasti è consigliabile scegliere cibi morbidi, meglio se tagliati in piccoli pezzi ed evitare sostanze dure o appiccicose. Per quanto riguarda la masticazione è consigliabile masticare lentamente utilizzando entrambi i lati della bocca.
  3. Praticare la conversazione: parlare risulterà inizialmente difficile, ma sarà sempre più facile grazie a una costante pratica. Un buon consiglio è quello di prendere un libro, mettersi in una stanza da soli e leggere ad alta voce.
  4. Utilizzare adesivi dentari se necessario: questi sono un ottimo modo per abituarsi alle nuove protesi dentarie ma senza eccedere.
  5. Togliere la dentiera prima di dormire: evitare di indossare la dentiera durante la notte permette alle gengive di riposare durante il sonno.

Diventa un Nostro Paziente

Prenota subito una visita tramite il nostro sito.