Implantologia a carico immediato: cos’è e quando serve?

implantologia a carico immediato cos'è e quando serve

Negli corso degli ultimi anni la ricerca nel campo dell’odontoiatria ha fatto enormi passi in avanti per migliorare la qualità di vita e di relazione dei pazienti con parziale o totale edentulia (assenza di uno o più elementi dentari all’interno del cavo orale). Il problema della mancanza di denti è più comune nelle persone anziane, ma non sono rari i casi di pazienti più giovani affetti da questa condizione. Al giorno d’oggi gli interventi di implantologia a carico immediato sono una prassi piuttosto comune e non c’è motivo perché tu non possa regalarti un nuovo sorriso in sole 24 ore!

Indice

Cosa si intende per “implantologia a carico immediato”?

Con il termine “implantologia a carico immediato” si indica la tecnica odontoiatrica che consente di sostituire un’intera arcata dentale in sole 24 ore con l’utilizzo di impianti fissi. Nei nostri studi dentistici adoperiamo la tecnica dell’All on Four, una delle più innovative degli ultimi tempi. Questa tecnica consiste nell’inserimento di 4 impianti di titanio (o titanio-zirconio) nell’osso mandibolare o mascellare del paziente, in modo da creare una base solida e stabile per l’applicazione della protesi. Inizialmente viene utilizzata una protesi provvisoria che viene poi sostituita da una protesi fissa e definitiva quando gli impianti saranno completamente osteointegrati. Ma vediamo più precisamente di cosa si tratta e chi può utilizzarla.

Quando si può ricorrere al carico immediato?

Per potersi sottoporre ad un intervento di implantologia a carico immediato, però, ci sono alcune condizioni indispensabili.

L’osso, ad esempio, deve essere di buona qualità, densità ed essere sufficiente come quantità e le condizioni della gengiva devono essere buone. Con queste condizioni favorevoli, anche un paziente in età avanzata può sottoporsi al carico immediato. È necessario sottolineare che anche in mancanza delle condizioni ideali è comunque quasi sempre possibile sottoporsi ad un intervento di implantologia sopperendo alla mancanza di osso o alla sua scarsa densità tramite l’utilizzo della tecnica di impianto osseo dentale (o rigenerazione ossea). Questa tecnica consiste nell’incrementare la quantità di osso presente o migliorarne la qualità tramite un trapianto di osso del paziente stesso oppure utilizzando un osso esterno biocompatibile.

Impianto a carico immediato: quali sono i pro e i contro?

Teniamo subito conto che i vantaggi di un intervento di questo tipo sono davvero tanti: funzionalità, estetica, praticità.

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi di un intervento di questo tipo sono numerosi: funzionalità, resa estetica, praticità. Ma il vantaggio maggiore è che si permette ai pazienti di adempiere alle loro attività quotidiane di masticazione ed estetica da subito e senza problemi. L’implantologia a carico immediato, infatti, è una tecnica usata per la riabilitazione dentale di arcate complete in maniera immediata. Inoltre i moderni impianti a carico immediato, oltre ad essere robusti, sono anche molto durevoli nel tempo.

Quali sono i rischi?

Il rischio maggiore conseguente ad un intervento di implantologia a carico immediato è quello legato ad una sollecitazione masticatoria troppo prematura, con micro-spostamenti che potrebbero danneggiare e compromettere lo stesso impianto.
Infatti finché gli impianti non saranno completamente osteointegrati è necessario che il paziente adotti tutte le accortezze e segua tutti i consigli forniti dal proprio dentista.

Un altra possibile fonte di rischio sono le infezioni che possono insorgere in seguito all’intervento. È infatti necessario che il paziente segua scrupolosamente i consigli forniti dal proprio studio dentistico, come quello di utilizzare un collutorio alla clorexidina allo 0,2% almeno una volta al giorno per risciacqui dopo aver pulito i denti, evitare l’utilizzo di filo interdentale e scovolino nei giorni immediatamente successivi all’intervento e sottoporsi a controlli periodici e frequenti.

Quanto dura un impianto dentale?

È necessario distinguere tra l’impianto stesso, i tessuti intorno all’impianto e la parte protesica dell’impianto. 

L’impianto dentale in sé, essendo solitamente in titanio, è molto difficile che si rompa o si danneggi, mentre è più probabile che siano i tessuti intorno all’impianto a danneggiarsi in seguito, ad esempio, ad un’infiammazione. Se l’osso con il passare del tempo non mantiene le proprie caratteristiche di densità, quantità e qualità, è possibile che si verifichi la perdita di uno o più impianti. È proprio per evitare l’insorgere di queste complicazioni che vengono fissati dei controlli periodici presso il proprio studio dentistico di fiducia.
La resina che compone la parte della protesi, a differenza dell’impianto in titanio, non ha una durata eterna e, come tutte le resine, si degrada nel tempo. In linea generale possiamo affermare che le protesi possono durare senza problemi più di 10 anni, ma varia molto in base allo stile di vita del paziente e al rispetto di questi tre semplici condizioni:

  1. Intervento eseguito in maniera professionale: Scegliere con attenzione il professionista giusto è fondamentale per garantire un’ottima riuscita dell’intervento. L’odontoiatra ha infatti il compito di valutare la quantità e qualità di osso presente, le condizioni di salute delle gengive, l’assenza di malattia parodontale e molti altri parametri prima di decidere in che modo intervenire sul paziente.
  2. Corretto mantenimento quotidiano: Il paziente deve poi osservare tutte le norme di igiene quotidiana domiciliare (lavare i denti 3 volte al giorno, utilizzare il filo interdentale ed eventuale scovolino, cambiare lo spazzolino ogni 3 mesi).
  3. Igiene professionale regolare: Sottoporsi a sedute di igiene dentale professionale con cadenza regolare (ogni 6 mesi circa) è un ottimo modo per mantenere a lungo la salute dei denti e prevenire futuri problemi anche alle riabilitazioni implantari.

Conclusioni

Per concludere, il carico immediato è una tecnica largamente utilizzata e predicibile se vengono utilizzate tutte le precauzioni e se ci si affida a dei professionisti del settore. Un attento studio del caso ed una valutazione multidisciplinare basata su esami radiologici e clinici sono indispensabili per poter determinare la possibilità di effettuare un intervento di implantologia a carico immediato o meno.

Hai qualche altra curiosità o vuoi approfondire questa tematica direttamente con un nostro specialista in implantologia a carico immediato?
Allora non ti resta che contattarci. I nostri professionisti sono sempre a tua disposizione per un consulto senza impegno, sia telefonico che nei nostri studi dentistici.

Richiedi un consulto presso il nostro Studio dentistico di San Martino Buon Albergo

Richiedi un consulto presso il nostro Studio dentistico di Villafranca di Verona